Iscriviti ora!

Viaggio profumato intorno al mondo profumo del nord America

SaveSavedRemoved 0

VIAGGIO PROFUMATO INTORNO AL MONDO: PROFUMO DEL NORD AMERICA

Ormai da diversi mesi esploriamo i 4 angoli della terra per decifrare le tradizioni e gli ingredienti profumati di (quasi) tutto il pianeta. Dopo il nostro ultimo scalo esotico in Oceania , vogliamo portarvi in ​​un viaggio alla scoperta dei profumi del Nord America. Se a prima vista la profumeria nordamericana non sembra molto diversa dalle usanze europee, ti renderai conto che la sua storia è ben diversa. Androgina o con una sessualità esacerbata, la profumeria made in America ha segnato il suo tempo e ha scosso i codici della profumeria negli ultimi 50 anni.

Sulla strada del profumo del Nord America

Paesaggi dalle mille sfaccettature

Il Nord America è un subcontinente americano, che può essere considerato un vero e proprio continente vista la sua superficie. Conta diversi paesi tra cui Stati Uniti, Canada e Groenlandia. Dalle Cascate del Niagara al Deserto di White Sands nel New Mexico e alle terre aride della Monument Valley, il Nord America ha una moltitudine di facce, climi e specie vegetali tutt’altro che sfruttate. L’ecosistema nordamericano è uno dei più diversificati al mondo. Una vera ricchezza naturale che da anni ispira i profumieri.

Un viaggio olfattivo e gustativo

Il nostro viaggio olfattivo alla scoperta del profumo del Nord America inizia con il profumo potente di una cannella leggermente chimica. Panini alla cannella, gomme da masticare e persino pot-pourri alle profumerie: questa spezia è ovunque! Gli americani lo adorano così tanto che lo mettono ovunque, nei dolci, nelle loro case o come guarnizione del loro caffè! Lontano da questi dolci odori, il viaggio prosegue sulle spiagge della West Coast. La brezza marina proveniente dal caldo suolo californiano si mescola al profumo di anice e legnoso della sequoia gigante.

Sempre guidati dal nostro naso, continuiamo a scoprire il profumo del Nord America in Canada. Nella foresta canadese, ogni albero viene raccontato attraverso un profumo. All’ansa di un lago entriamo in una baracca di zucchero, dove emana il profumo caldo e confortante dello sciroppo d’acero. Impossibile non assaggiare il taffy d’acero, un lecca lecca deliziosamente dolce creato quando lo sciroppo caldo viene adagiato sulla neve.

Concludiamo questo viaggio con una nota acida e agrumata nelle fattorie di arance di Orlando. Arance , pompelmi o kumquat, troverai tutti i tipi di agrumi in Florida.

L’uso del profumo in Nord America

La nascita della profumeria americana

Da bling-bling a molto puro, il profumo del Nord America ha conosciuto tutti gli estremi! Eppure la storia della profumeria americana è molto recente, risale all’inizio del XX secolo. A quel tempo, il profumo francese era il massimo della raffinatezza e dell’eleganza. Le donne americane hanno occhi (e naso) solo per Gabrielle Chanel e le sue audaci creazioni, che secondo loro rappresentano il lusso assoluto e l’immagine di una donna liberata. Se il sogno di Hollywood e le sue attrici seducenti ispirarono i profumieri francesi già negli anni ’30, fu solo negli anni ’50 che la profumeria americana iniziò ad emanciparsi dalla cugina parigina. Oltre all’emancipazione, i profumieri stavano davvero per scuotere i codici fino ad allora stabiliti.

Il precursore del profumo nordamericano

Questo è il modo Youth Dew , da Estée Lauder, è nato nel 1952. Si tratta di un olio da bagno profumato, in origine il 70% concentrato, un record! Questa fragranza contrasta con la leggerezza floreale delle fragranze europee. È potente, persino esuberante, con le sue note orientali calde e speziate. Di fronte al suo grande successo, è diventato rapidamente un profumo a sé stante. Questo precursore aprirà poi la strada ad altri grandi successi made in USA, come Giorgio Beverly Hills , dove i fiori bianchi danno prova di forza. Queste prime fragranze non hanno esitato a mostrare la loro ricchezza e opulenza, a immagine di una classe agiata che amava profumarsi e mettersi in mostra.

Profumi puritani

Alla fine degli anni ’80, con le devastazioni dell’AIDS, ci fu un significativo cambio di direzione. Le case dei profumi si stanno muovendo verso succhi floreali molto più dolci, in linea con i valori tradizionali e puritani. È anche l’inizio delle fragranze unisex con CK One di Calvin Klein che segnerà un’intera generazione. La fragranza diventa pura, pulita, minimalista. Oggi, come in Europa, l’offerta di profumi del Nord America è estremamente ampia e si adatta a tutti i profili olfattivi.

Senza profumo in Nord America

Sia in Canada che negli Stati Uniti, sempre più città vietano ai cittadini di indossare profumi creando zone prive di profumo. Alcuni teatri mostrano chiaramente la loro politica “senza profumo” sulle loro porte d’ingresso, che vieta di indossare qualsiasi eau de Cologne o eau de toilette. Le stesse restrizioni si trovano sul sistema di trasporto pubblico di Ottawa, che ricorda ai motociclisti: “Mantieni i nostri autobus senza profumo – per favore non indossare profumi forti o acqua di colonia”. Per non sovraccaricare l’aria ambiente è quindi vietato il profumo. Tendiamo a trovarlo molto triste … E tu, come ti senti a riguardo?

Materie prime emblematiche

Se il profumo del Nord America è in gran parte ispirato al suo cugino francese, resta il fatto che queste vaste terre ospitano materie prime profumate molto apprezzate. Ampiamente utilizzati nel mondo della profumeria moderna, la maggior parte di questi ingredienti sono ancora coltivati ​​in Nord America.

Cedro della Virginia

Il cedro della Virginia, o cedro rosso, è una conifera originaria degli Stati Uniti e si trova in diverse regioni del Nord America. Varie varietà di cedro sono utilizzate in profumeria. In particolare troviamo il cedro della Viriginia (juniperus virina), il cui odore è potente ma molto dolce e raffinato. I profumieri possono utilizzare anche il cedro del Texas (juniperus mixacana), anch’esso coltivato negli Stati Uniti, il cui profilo olfattivo è simile al cedro rosso. Il cedro possiede note secche e resinose, che ricordano l’odore di una matita. La sua essenza è generalmente utilizzata nelle fragranze legnose, ma può essere abbinata a molte composizioni. Puoi trovare l’essenza del cedro della Virginia nell’eau de parfum ïōdé floreale e cipriato e l’essenza del cedro del Texas nel alõ festivo .

Magnolia grandiflora

La magnolia è un albero a fiore grande originario dell’Asia ma anche del Nord America. Fu descritto per la prima volta nel 1703 da padre Plumier che lo scoprì durante una spedizione in Louisiana. Gli diede il nome magnolia in riferimento al botanico Pierre Magnol, che in questo periodo era responsabile del giardino botanico di Montpellier. La magnolia grandiflora, la magnolia a fiore grande, si trova nell’est americano, in particolare in Florida. Il profumo della magnolia è ricco di note fresche e solari . Il suo profumo floreale ha sfaccettature di limone e vaniglia. Un’essenza può essere estratta dai suoi fiori, ma il profumo di magnolia viene riprodotto principalmente per sintesi.

Canada thuja

La tuia canadese, o cedro rosso occidentale, è anche una conifera del nord-est del Nord America. È anche chiamato cedro bianco o cedro nel Nord America di lingua francese. Questo albero alto dai 10 ai 20 metri cresce nella regione dei Grandi Laghi fino alla Baia di Hudson. È diffuso in tutto il Nord America e in Canada e si trova anche in Corea. Le foglie di thuja sono state utilizzate fin dall’antichità per le loro proprietà terapeutiche contro i reumatismi e le infezioni bronchiali. In profumeria, le foglie ei rami di thuja vengono distillati a vapore per rilasciare un’essenza. Il suo odore è canforato, erbaceo e mentolato. La tuia apporta una vera spinta aromatica e forte a una composizione.

Conoscevi l’origine della profumeria americana e delle sue iconiche materie prime?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Fan Perfume
Logo
Register New Account
Reset Password