Iscriviti ora!

Shopping di profumi a Firenze

SaveSavedRemoved 0

Shopping di profumi a Firenze

Benvenuti nel paradiso profumato. Per una piccola città, Firenze supporta un numero straordinariamente elevato di profumerie indipendenti di livello mondiale. Forse non è così sorprendente: Firenze ha avuto un ruolo importante nella storia della profumeria, meta di commercianti – di spezie, resine e altri preziosi elementi di fragranza – e la sua popolazione sofisticata era costantemente alla ricerca di modi per superarsi a vicenda, dal punto di vista dello status. Il profumo ha avuto un ruolo in questo. (Per ulteriori informazioni sulla storia delle fragranze , fare clic qui .)

Poiché il centro della città è piccolo, potresti probabilmente coprire la maggior parte di questi in un solo giorno. (E se nel processo si consuma la pelle delle scarpe? Non c’è sicuramente posto migliore al mondo per comprarne un nuovo paio.) Troverai creatori di profumi artigianali straordinari, “concetti” interessanti, negozi di profumi ospitati in vecchi palazzi – e molto altro ancora. , molto di più per deliziare il tuo olfatto. Molti anche i posti dove fermarsi per una ricaffeinazione. (La nostra sosta preferita: Rivoire, in Piazza della Signoria. (È chiuso, come un po ‘di Firenze, il lunedì. Controlla in anticipo tutti i seguenti luoghi, per assicurarti che siano aperti.)

Un fatto importante sullo shopping di qualsiasi cosa a Firenze: la numerazione degli edifici è la più diabolica che abbiamo trovato ovunque. (Tranne forse Tokyo.) Ad un certo punto, le strade sono state rinumerate, quindi anche il numero 32 potrebbe ora essere il numero 68, e così via. Le vecchie targhe in ceramica bianca e blu sono state lasciate sugli edifici e sono state aggiunte nuove targhe in pietra più piccole. Quindi se arrivi al numero civico di una profumeria elencata di seguito e sembra non esserci, non prenderlo per valore nominale: continua, perché probabilmente scoprirai che sì, in realtà ci sono due numeri 88. (Passami la flanella fredda, per favore.)

E qui va … (NB Se segui l’ordine in cui sono elencati, è come un mini-tour, piuttosto che precipitarsi qua e là.)

Farmacia Santa Maria Novella

Anche se non sei alla ricerca di un profumo, nessuna visita a Firenze è completa senza fare un salto in questo tempio della fragranza con pavimento a mosaico dorato. (Guardalo anche nella nostra foto principale.)

I monaci domenicani aprirono qui una farmacia al pubblico nel 1612; c’è ancora una bellissima farmacia funzionante dipinta di grigio qui. Quindi: puoi acquistare i rimedi erboristici “brevettati” – balsami, lozioni, tonici, tisane, mieli – insieme a creazioni più moderne, tra cui la cura dei capelli, la cura della pelle e la gamma di profumi splendidamente confezionati e confezionati di Santa Maria Novella

Passeggia per le tre stanze affrescate e dai soffitti alti e bevi tutto. Esplora le fragranze (ora ce ne sono più di 30) al tuo ritmo dalle vetrine, o attingi all’esperienza di assistenti esperti, prima di tutto il profumo esaltante e agrumato di Santa Maria Novella – il primo creato dai monaci – nientemeno che per la nobildonna locale Caterina de Medici, che divenne regina di Francia. È basato sulla famosa acqua della regina d’Ungheria (una delle prime eau de Cologne).

Altri famosi bestseller (mostrati sopra sull’unità espositiva illuminata) includono Melograno (a base di melograno) e Iris (Firenze tradizionalmente fornisce l’iris al commercio mondiale di profumi) e il terroso  Patchouli . Potresti regalarti, nel frattempo, una scatola della firma della Farmacia, il pot pourri così caratteristico: una miscela di foglie, boccioli e fiori raccolti dalle colline fiorentine e lasciati a macerare in vasi di terracotta per oltre 30 giorni. Abbiamo piatti di pot pourri di SMN che stanno ancora pompando la loro piccantezza due anni dopo che li abbiamo messi fuori. (Dà solo una buona scossa, di tanto in tanto, per rinvigorire.) Favolosi saponi pressati a mano, anche (vedi la ‘stampa’, qui.)

PS Ci auguriamo un po ‘che non avessero fatto la cosa turistica di mettere in grandi schermi tattili che ti permettessero di scorrere la storia del luogo, a proposito: sembra molto fuori posto da qualche parte puoi guardare attraverso il cancello grigliato e immergerti la pace del giardino privato di clausura. (Ci sono altri luoghi in giro per Firenze ora – inclusa la stazione dei treni, che ammacca un po ‘il romanticismo – ma questo è quello verso cui dirigersi.)

Dr. Vranjes

Una piccola boutique simile a un armadio traboccante di profumi per la casa, proprio nel cuore della città. Questa linea di profumi è apparentemente creata da un medico alla periferia della città; ora ci sono tre boutique in giro per la città, ma questa è l’unica in cui siamo incappati. (Altre posizioni sono più grandi. Beh, non potrebbero essere più piccole di questa!)

Il Dr. Vranjes è particolarmente grande sui bastoncini (bastoncini profumati), con fragranze come fico e salvia, lime e zenzero, melograno e menta, petalo di rosa, tuberosa e giglio e altro ancora. Un bestseller è il caldo e meraviglioso profumo di ambra (e non siamo sorpresi). Esistono anche profumi per auto senza alcol, progettati per essere abbinati alla pelle, al legno e ai tessuti degli interni delle auto – e sicuramente battono quei piccoli alberi di Natale.

L’Olfatorrio

La porta ad arco qui dà un’idea del motivo per cui lo shopping di profumi a Firenze è così eccitante: il contrasto tra vecchio e nuovo è ovunque. Quindi qui hai uno splendido ingresso rinascimentale in una boutique che vende creazioni completamente contemporanee, compresi i profumi di The Different Company (da Parigi), che annusi non da blotter o spray ma da bicchieri da vino.

Potresti anche trovare Annick Goutal , Diptyque , Honoré des Près , Les Parfums de Rosine , Penhaligon’s e L’Artisan Parfumeur . Sembra un po ‘spaventosamente imponente, dall’ingresso, ma in realtà non lo è.

Antica Erboristeria Inglese

Esatto, uno schiaffo sulla più lussuosa via dello shopping di Firenze (l’equivalente di Bond Street o Rodeo Drive) è “The English Pharmacy”, che in qualche modo combina il lato olistico e medico di una farmacia con una destinazione di profumi raffinati.

È un bellissimo edificio antico (come tanti negozi di profumi di Firenze), con soffitto a volta, caminetto in pietra calcarea, sedie in tappezzeria: tutto un po ‘confuso ma affascinante con esso. E accanto ai prodotti di lavanda fatti in casa (utilizzando lavanda coltivata nel vigneto Mazzei del proprietario, nel Chianti), troverai una straordinaria collezione di fragranze di Frederic Malle , Penhaligon’s , Floris , Serge Lutens e Terry de Gunzburg , insieme a pricy-but -splendide candele del Castello di Ama , un altro dei rinomati vigneti del Chianti, intrise di profumi insoliti come il finocchio e il geranio. Bizzarro, ma il manager che abbiamo incontrato parlava un inglese perfetto ed era molto accogliente.

  • Via di Tornabuoni, 19, 50123 Firenze
  • +39055 210628
  • e-mail info@erboristeriainglese.i

Profumeria Aline

Una profumeria in stile continentale abbastanza mediocre all’esterno, ma una gamma piuttosto spettacolare all’interno. Se vivi in ​​un posto benedetto da un grande magazzino questo potrebbe non farti iperventilare, ma è comunque straordinario per noi trovarAnnick Goutal , Robert Piguet , Comme des Garçons , Comptoire Sud Pacifique , Tom Ford , Houbigant , Monte Carlo’s Perris fragrances, Serge Lutens , Etro , Acqua di Parma e altri ancora in un unico spot.

Scopri in particolare la deliziosa e fresca Acqua dell’Elba: una collezione di fragranze di ispirazione acquatica dell’isola d’Elba, il primo posto in cui abbiamo visto in vendita queste creazioni eminentemente splendenti.

Avery Perfume Gallery

Sì, questa foto è del soffitto di questo negozio: direttamente dal Rinascimento: uno splendido pavimento a scacchiera, armadi dipinti di grigio, putti e colombe … Lo shopping profumato nella sua forma più romantica, questo. Ma semmai, la selezione di fragranze è ancora più seducente.

Pensa: Bond No.9 , Agonist , Blood Concept , By Kilian , SoOud , By Kilian , Andrée Puttman , Six Scents , Carthusia , Creed , Eight & Bob – oh, potremmo andare avanti, ma assicurati di ritagliarti un’ora o due da immergere e approfondire, qui. E approfitta del servizio molto piacevole da parte del personale estremamente competente ed entusiasta. (Bene, chi non salterebbe dal letto per venire a lavorare in una boutique così meravigliosa?)

Di particolare interesse – visto che in fondo siamo a Firenze – è la collezione Lorenzo Villoresi . Villoresi è un premiato profumiere fiorentino con un atelier nelle vicinanze; non è aperto al pubblico, ma Avery Perfume Gallery  mette in mostra la sua linea “prêt-à-porter”, che include prodotti da bagno e per il corpo e fragranze per la casa (oltre che per le persone). Piper Nigrum , con il suo pizzicore al naso macinato di pepe nero, è uno dei più conosciuti (e più venduti), insieme a  Teint de Neige (una creazione rosata e talco che è femminile e civettuola quanto Piper Nigrum è maschile e potente. Detto questo, Piper Nigrum è quello per cui siamo nati; fanne quello che vuoi …)

I Profumi di Firenze

Proprio accanto ad Aline , un’altra destinazione di profumi decisamente bizzarra. Presumibilmente, il profumiere fiorentino Dr.Giovanni di Massimo si è imbattuto nelle “ ricette di profumi segreti ” di Caterina de Medici in un tesoro di formule di fragranze medicea, nel 1966, dopo la famosa alluvione fiorentina, mentre cercava tra la confusione fradicia nel suo seminterrato. (Il Palazzo Medici era proprio dall’altra parte della piazza.)

I Profumi di Firenzi è anche (presumibilmente) tutto naturale, e ci sono quasi 30 fragranze da provare. È lontano dalla destinazione più glamour per lo shopping di profumi a Firenze (sono sicuramente pazzi per Magic Marker – vedi a sinistra), ma le fragranze non sono affatto a prezzi di lusso, quindi glielo perdoneremo sicuramente. Anche i favolosi sali da bagno. (Difficile resistere all’acquisto dei sali da bagno di Caterina de Medici, troviamo, per un’esperienza di bagno da regina – con sentori di mughetto o di valle e iris, se sei interessato. Annusare i sali da bagno stessi non tradisce nulla.)

Possiamo darti un piccolo consiglio, quando esci dalla profumeria? Gira a destra nella grande piazza e concediti un gelato al cioccolato e / o una cioccolata calda al Rivoire (appena a sinistra), uno dei nostri pit-stop preferiti di Firenze, che offre spettacolari people-watching.

Farmacia SS Annunziata dal 1561

Si scopre – chi lo sapeva? – che questa meravigliosa (più piccola) farmacia è in attività anche più a lungo della mitica Santa Maria Novella – dal 1561, appunto (come il nome trombe). L’edificio stesso risale al 1400.

Squisiti armadi in legno inghirlandati di dorature mostrano la gamma di preparati medicinali (ora realizzati utilizzando materiali e tecniche aggiornati, piuttosto che il buon vecchio pestello e mortaio), i saponi, la cura del corpo e le fragranze stesse. C’erano 20 profumi diversi, quando abbiamo visitato (alcuni disponibili come dopobarba, oltre che come acqua di colonia). Scopri la morbidissima Regina: polvere di riso, iris, rosa o (per noci di patchouli), Patchouly indonesiano, che nella sua piramide elenca le note di testa: pathchouli, note di cuore: patchouli, note di fondo: patchouli.

Questo posto è lo shopping di profumi fiorentini al suo meglio: interni storici e straordinari, fragranze che non hai mai sentito prima – e tutto avvolto magnificamente, quando hai flesso la tua carta di credito. (In un certo senso ti sfidiamo a non farlo.)

PS Ce n’è un’altra che non siamo riusciti a visitare questa volta: la Profumeria Antonella. Era un po ‘”fuori dal maniero”, ma si dice che abbia Montale , Juliette Has a Gun , État Libre d’Orange , Maitre Parfumeur et Gantier , Serge Lutens e Lalique . Se alloggi a nord-ovest del centro, è in Piazza Dalmazia, Firenze 50141 (telefono +39055 436 0971). La prossima volta, lo promettiamo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Fan Perfume
Logo
Register New Account
Reset Password