Iscriviti ora!

Ricette di aromaterapia

SaveSavedRemoved 0

Ricette di aromaterapia

Gli olii essenziali sono ottenuti da piante naturalmente ricche di questi composti oleosi e profumati: pino, lavanda, rosa, limone, basilico, melissa, menta, eucalipto…
Gli olii essenziali si definiscono di “origine naturale integrale” quando sono distillati esclusivamente dalla specie botanica dalla quale prendono il nome e non “costruiti” con sostanze chimiche, anche se pure, o addizionati con principi attivi ricavati da altre piante.

Se integralmente puri possono essere anche ingeriti per praticare quella che è la vera “aromaterapia”. Sono utili anche in patologie complesse e, in questo caso, solo un medico può condurre questo tipo di terapia. In altri casi, quando si conosca l’assenza di controindicazioni (allergie personali, gravidanza, allattamento, età infantile…), possono essere usati in quelle patologie minori nelle quali una sicura tradizione d’uso ne abbia accertata l’innocuità.

Agli olii essenziali si riconoscono queste proprietà:
– azione antisettica, cicatrizzante, antimicotica
– azione antispasmodica, antimeteorica, digestiva
– attività balsamica (disturbi catarrali)
– attività antiinfiammatoria e risolvente: uso esterno in balsami, linimenti, olii, bagni (reumatismo, dolori articolari, cellulite)
– azione batteriostatica e battericida verso numerosi germi
– azione stimolante psichica e fisica

In molti casi le azioni dipendono da una caratteristica fondamentale degli oli essenziali: la volatilità, cioè la caratteristica di diffondersi rapidamente, allo stato volatile appunto, negli organi cavi del nostro organismo e principalmente nei polmoni, ma anche nello stomaco, reni e fegato.

Per esempio l’olio essenziale naturale di Rosmarino (Rosmarinus officinalis L., Labiatae) per uso interno, alla dose di 2 gocce in un cucchiaino di zucchero e ingerite tre volte al giorno, è un tonico generale della circolazione e del sistema nervoso. È uno stimolante generale per cui è indicato nel superlavoro (aumenta la memoria) e nelle malattie stressanti; è anche il tonico delle persone anziane perché dà energia e diminuisce la sensazione di stanchezza.

L’olio essenziale di rosmarino è di notevole aiuto nelle disfunzioni del fegato: agisce come colagogo, antispastico, diuretico e protegge le cellule epatiche. Infine poichè facilita l’eliminazione dei grassi nocivi lo si definisce come “lipotropo e colestrolico”.
Per via esterna, incorporato al 2% in olio di mandorle dolci o basi neutre per creme, è stimolante, antidolorifico e antireumatico: si usa nelle nevralgie, reumatismi, dolori articolari, lombari, emicrania, torcicollo e nei traumatismi.
Un cucchiaio di olio essenziale puro si può versare nell’acqua del bagno per gli stessi scopi. Se volete renderlo idrosolubile per una migliore dispersione, specialmente nella vasca da idromassaggio, in Farmacia potrete acquistare un idoneo solubilizzante.

Uso tradizionale (o meno noto) di alcuni olii essenziali
Alloro: antireumatico
Arancio amaro: palpitazioni cardiache, insonnia
Basilico: affaticamento nervoso, spasmi gastrici nervosi, insonnia
Camomilla: inappetenza, nevralgie facciali, emicrania, depressione
Cipresso: tonico venoso (emorroidi, varicosità), pertosse!
Eucalipto: bronchiti, influenza, affezioni urinarie
Finocchio: potente diuretico,digestivo, antiaerofagico
Lavanda: asma e affezioni respiratorie, emicranie, irritabilità
Limone: antisettico, battericida, antivirale
Melaleuca: antifungino, antisettico generale
Menta: antispasmodico, affaticamento generale, emicrania
Pino: balsamico respiratorio, affezioni urinarie
Rosmarino: astenia, ipercolesterolemia, diuretico, antireumatico
Salvia: antiastenico, disturbi della menopausa, afte e stomatiti
Timo: astenia fisica e psichica, tossi convulsive, antifebbrile
Verbena: sedativo, anti-emicrania
Zenzero: digestivo, antireumatico

Sono disponibili le preparazioni a base di olii essenziali presenti nelle Farmacopee o nei Formulari ufficiali europei. Altre sono riprese dai testi dei più autorevoli specialisti in questa terapeutica (Belaiche, Valnet,Bardeau, Duraffourd, Bouhours, Weiss, Schilcher) o sono formule originali del dott. Chiereghin:
– Inalazioni balsamiche per inalazioni e frizioni
– Frizioni pettorali per lattanti e bambini (esenti da mentolo)
– Pomata al timo per bambini e adulti
– Frizioni antireumatiche
– Olii digestivi
– Gocce contro l’alitosi
– Gocce per la memoria e l’astenia
– Soluzione per la cistite
– Soluzione contro il raffreddore
– Lozione per le micosi
– Lozione antizanzare
– Miscele di oli per massaggio rilassante, linfodrenante; per la cellulite, dolori articolari, la stanchezza, lo sport…
– Crema per il massaggio sportivo prima e dopo gara)

È vasto l’assortimento di olii essenziali purissimi per uso interno o alimentare: ajowan, aneto, angelica, anice stellato (badiana), anice verde, arancio di Calabria, arancio amaro scorze, arancio dolce fiori (Neroli), basilico, Bay St. Thomas, bergamotto, bucco, cajeput, calamo, camomilla, canfora, cannella di Ceylon, carvi, cipolla, cipresso, coriandolo, eucalipto, eugenia (chiodi di garofano), finocchio, gelsomino, geranio Bourbon, ginepro bacche, issopo, lavanda e lavanda assoluta, lemongras di Giava (citronella), limone scorze, macis, maggiorana, mandarino, melaleuca (tea three oil), melissa, vari tipi di Mentha: bianca, piperita, crispa, piemontese; mirto, niauli, noce moscata, origano di Spagna, patchouly, pino, pino marittimo, pino mugo, rosa rossa, rosmarino, salvia, sandalo, santoreggia, sassofrasso, senape, serpillo, timo bianco e rosso, thuya, trementina del larice, verbena delle Indie, verbena odorosa, ylang-ylang, zenzero.

Gli “oleoliti” sono preparazioni ottenute dalla macerazione di piante ricche di principi oleosi in olii particolarmente delicati e dermoaffini.

La preparazione preserva tutti i principi attivi presenti nella pianta di origine. Disponiamo di:
– arnica
– bardana
– calendula
– dulcamara
– elicriso
– jojoba
– iperico
– limone

CONTRATURE MUSCOLARI

PER IL BAGNO:2 gocce di olio essenziale di arancio dolce, 5 di lavanda, 3 di bergamotto sciolte in olio di mandorle o in un bagnoschiuma poco profumato
PER IL MASSAGGIO: 5 gocce di olio ess. di melissa, 5 di mirto, 10 di arancio dolce in 50 ml di olio di arnica o di iperico.

DISTURBI DEL SONNO

PER IL BAGNO:2 gocce di olio ess. di gelsomino, 2 di verbena, 3 di camomilla nel bagnoschiuma neutro.
PER IL MASSAGGIO: 2 gocce di olio ess. di melissa, 5 di lavanda, 5 di rosa in 50 ml di olio di mandorle o jojoba.
NEL DIFFUSORE:5 gtt di legno di cedro, 5 di lavanda 2 gtt di rosa.

TRISTEZZA

INALAZIONE:2 gtt di bergamotto o di basilico in un fazzoletto, respira x qualche minuto.
NEL DIFFUSORE: 4 gtt di basilico, 4 di geranio, 4 di limone.

CELLULITE

NEL BAGNO: 5 gtt di olio ss. di edera, 2 di betulla, 2 di lavanda nel bagnoschiuma neutro.
PER IL MASSAGGIO: 8 gtt di ginepro, 3 di betulla, 8 di cipresso in 50 ml di olio di iperico, anche canforato.
PER I FANGHI: in 100 g di argilla verde ventilata 100 gtt di T.M. di fucus, 5 gtt di ginepro, 5 gtt di cannella, 5 gtt di origano.

DOLORI MESTRUALI

MASSAGGIO: in 50 ml di olio di calendula 5 gtt di mirto, 5 gtt di camomilla, 5 gtt di salvia. Massaggiare pancia (intorno all’ombelico soprattutto) e piedi.

DIGESTIONE DIFFICILE

INALAZIONE:2 gtt di finocchio, 2 gtt di menta pip. in un fazzoletto.

MAL DI TESTA

MASSAGGIO:Sulle tempie 5 gtt di lavanda e 5 gtt di rosmarino diluiti in 20 ml di olio di mandorle.
NEL DIFFUSORE: 5 gtt di lavanda, 5 gtt di verbena, 5 gtt di ylang-ylang.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Fan Perfume
Logo
Register New Account
Reset Password