Iscriviti ora!

Glossario dei profumi N°8

SaveSavedRemoved 0

Glossario dei profumi N°8

Palma da dattero Tra i fiori profumati usati nei profumi in India ci sono quelli di Kurna, la palma da dattero (Phoenix dactilifera). L’albero è originario dell’Asia Minore, ma ora cresce ampiamente.

Olio di Davana Un olio ottenuto per distillazione a vapore da Davana, un’erba fiorita (Artemisia pallens), originaria dell’India e ivi coltivata per questo olio; l’intera pianta viene distillata. L’olio ha un odore dolce, simile al tè che ricorda la frutta secca ed è usato nei profumi orientali e occasionalmente anche in quelli occidentali (es. ” Conoscere “).

” Demi-Jour ” Un profumo floreale-cipriato introdotto da Houbigant nel 1987. Fiori, spezie e sfumature fruttate nella nota di testa includono viola, giacinto e fiore d’arancio. Le note di cuore floreali contengono rosa, gelsomino, ylang-ylang, mimosa e tuberosa e la base, che è legnosa, muschiata e muschiata, include legno di sandalo. Il profumo è venduto in un flacone di cristallo al piombo basato su uno dei primi modelli Houbigant.

De Mourgues, Alain Uno dei principali designer di flaconi di profumo. I suoi lavori includono bottiglie per, tra gli altri, Gianni Versace (vedi ‘V’E’), Giogio Armani, Houbigant, Van Gils e Yves St Laurent.

Desprez Una casa di profumi fondata a Parigi da Jean Desprez (1898-1973), profumiere di professione. Puntando a prodotti di altissima qualità, ha assunto un artista, Paul Mergier, per progettare il suo packaging e uno scultore, Leon Leyritz, per disegnare i suoi flaconi. Tre profumi, “Grande Dame”, “Votre Main” e “Etourdissant”, furono lanciati nel 1939, il primo in una bottiglia di porcellana di Sevres e il secondo in un sorprendente flacone di cristallo tagliato realizzato da Baccarat, entrambi su design Leyritz. I profumi successivi includevano “Bal a Versailles” (62), “Jardanel” (73) e “Sheherazade” (83), insieme alla fragranza maschile “Versailles pour Homme” (80). L’azienda è ancora gestita dalla famiglia Desprez.

” Detchema ” Un profumo aldeidico di qualità creato dai profumieri di IFF e Revillon nel 1953. Fresche note di testa aldeidiche aprono una nota di cuore floreale, principalmente di rosa, gelsomino, ylang-ylang, mughetto e garofano, con una nota di fondo composto principalmente da iris, sandalo e vetivert.

Olio di Devardari Un olio essenziale distillato dal legno dell’albero di sandalo bastardo (Erythroxylon monogynum) trovato in India. Ha un odore di legno di sandalo e viene utilizzato nei profumi di bassa qualità.

” Devin ” Una fragranza da uomo “verde” di tendenza, emessa da Aramis nel 1978 come Eau de Cologne leggera e sportiva. Ha seguito lo stile del profumo femminile “Alliage”. Gli ingredienti principali sono galbano e bergamotto nelle note di testa, gelsomino, rosa chiodi di garofano e cannella nel cuore e legno di cedro, incenso e una fragranza di cuoio nella base.

Aneto Un’erba simile al finocchio (Anethum graveolens) che cresce fino a 2,5 piedi di altezza, originaria dell’area mediterranea fino all’India e coltivata in Ungheria, Romania, Germania, Gran Bretagna e Stati Uniti. Da esso viene distillato a vapore Olio di Aneto, utilizzato principalmente come aromatizzante ma anche in profumi e saponi. L’olio ha una fragranza simile al cumino o alla menta.
L’aneto era usato nell’antico Egitto, principalmente come aromatizzante e nei medicinali, e Teofrasto lo elencò tra le principali piante utilizzate nella profumeria greca del suo tempo. È menzionato da altri scrittori classici e nel Medioevo era usato dai maghi in incantesimi e ciondoli contro la stregoneria.
Un olio simile, Dill Oil, viene distillato dai frutti maturi dell’Aneto dell’India orientale (Peucedanon graveolens = P. sowa), che si trova nell’Asia tropicale.

Dinand, Pierre ( nato nel 1932). Un designer di spicco di flaconi di profumo contemporanei e capo di un’azienda, “Atelier Dinand”, con studi a Milano, New York, Tokyo, Amsterdam, Parigi e Mosca. Fin dal suo primo lavoro, per Rochas, nel 1959, ha disegnato bottiglie, tra gli altri, per Azzaro, Balenciaga, Balmain, Cardin, Caron, Desprez, Givenchy, Leonard, Molyneux, Paco Rabanne e Yves St Laurent.

Dior, Christian Parfums Christian Dior è stato fondato a Parigi dall’importante couturier Christian Dior (1905-1957) nel 1947 mentre avviava la sua attività di haute couture e introduceva il “New Look” nella moda. Il suo primo profumo fu ” Miss Dior “, lanciato quell’anno. I profumi successivi dell’azienda sono stati “Diorama” (49), “Eau Fraiche” (55), una fragranza “unisex”, “Diorissimo” (56), “Diorella” (72), “Dioressence” (79), “Poison”. ‘(85) e’ Dune ‘(91), insieme a quattro fragranze maschili:’ Eau Sauvage ‘(66),’ Jules ‘(80),’ Eau Sauvage Extreme ‘(84) e’ Fahrenheit ‘(88). L’azienda è stata acquisita nel 1968 da quello che ora è diventato il gruppo Louis Vuitton – Moet-Hennessy (LVMH) (vedi anche sotto Givenchy). La fabbrica principale di Dior è a St Jean Braye.

” Diorella ” Un profumo cipriato floreale-fruttato creato da Edmond Roudnitska e lanciato da Christian Dior nel 1972. Progettato per la donna outdoor, ha stabilito una tendenza nei profumi floreali con una sensazione fresca e fresca. Le fragranze dominanti sono limone, bergamotto e pesca nella nota di testa, caprifoglio e gelsomino nel cuore e (muschio e patchouli nella base. La bottiglia è stata disegnata da Serge Mansau.

” Dioressence ” Un profumo di qualità orientale creato dai profumieri di IFF per Christian Dior, che lo lanciò nel 1979. La nota di testa, aldeidica con toni verdi e fruttati, include la rosa. Le note floreali nel cuore contengono gelsomino e geranio, date un tocco speziato da cannella e vaniglia, e conducono a una base che include patchouli, muschio di quercia, muschio e vetivert.

” Diorissimo ” Un profumo floreale classico e di tendenza creato da Guy Robert per Christian Dior, che lo lanciò nel 1956. Stabilì una moda per i profumi floreali con una nota verde primaverile, ottenuta in questo caso, tra le altre fragranze, boronia e calycanthus. Il cuore è costruito sul mughetto (il fiore preferito di Dior) con gelsomino, amarilli e ylang-ylang inclusi nel supporto. Nella nota di fondo predomina il palissandro. Il profumo era originariamente venduto in un flacone realizzato da Baccarat con un design a forma di lacrima sfaccettato con un tappo di metallo dorato (uno da 410 sterline all’asta nel 1990). La bottiglia attuale è stata disegnata da Guericolas.

Dioscoride Greco dell’Asia Minore che ha viaggiato molto come chirurgo militare nell’esercito romano. Intorno al 78 dC produsse la sua celebre “Materia Medica”, un resoconto molto dettagliato dei materiali naturali usati nei medicinali e delle formule per il loro uso; questo includeva alcune informazioni sui profumi.

DistillazioneIl metodo principale per ottenere oli essenziali dalle piante, altri metodi sono enfleurage, macerazione, espressione ed estrazione con solventi volatili. La distillazione si basa sul principio che quando il materiale vegetale viene posto in acqua bollente l’olio essenziale in esso contenuto evapora con il vapore; una volta che il vapore e l’olio si saranno poi condensati, l’olio si separerà dall’acqua, galleggiando sulla superficie dell’acqua, dalla quale potrà essere raccolto. A volte questo processo viene ripetuto per ottenere un’essenza più pura. Una forma primitiva di questa tecnica era usata dagli antichi egizi e mesopotamici, e nell’antica India, già nel 3500 a.C. (vasi di distillazione grezzi di quel periodo sono stati trovati sia a Ninive che a Mohenjodaro). Gli arabi migliorarono notevolmente la tecnica nel VII o VIII secolo d.C., inventando allo scopo l’alambicco. Verso la fine del XIX secolo fu introdotta la distillazione a vapore, in base alla quale gli oli evaporati venivano condensati in tubi stretti che passavano attraverso l’acqua fredda, a volte in un vuoto parziale (“distillazione sotto vuoto”). Nel caso di alcuni oli essenziali con componenti aromatici insolitamente solubili in acqua, l’acqua distillata trattiene tracce del materiale aromatico, fornendo la cosiddetta acqua distillata o acqua floreale, che può essere utilizzata come acqua da toletta; in questo modo si producono acqua di rose e fiori d’arancio. l’acqua distillata trattiene le tracce della materia aromatica, fornendo la cosiddetta acqua distillata o acqua floreale, che può essere utilizzata come acqua da toletta; in questo modo si producono acqua di rose e fiori d’arancio. l’acqua distillata trattiene le tracce della materia aromatica, fornendo la cosiddetta acqua distillata o acqua floreale, che può essere utilizzata come acqua da toletta; in questo modo si producono acqua di rose e fiori d’arancio.

Dittany Due diverse piante portano il nome Dittany ed entrambe sono utilizzate in profumeria.
1.Dittany bianca (Dictamus albus = D. fraxonella = Fraxonella dictamnus), chiamata anche False Dittany, Candle Plant e Burning Bush, un’erba che cresce fino a 3 piedi di altezza e si trova ampiamente nelle aree temperate dell’Europa e dell’Asia. Dalle foglie e dai fiori si ottiene un profumato olio essenziale. Con il forte calore l’olio di questa pianta può vaporizzare e prendere fuoco, senza però danneggiarlo.
2.True Dittany (Origanum dictamnus = Amaracus dictamnus) chiamato anche Dittany of Crete, Dictame e Hop Plant, un arbusto aromatico nano originario di Creta ma coltivato altrove, inclusa la Gran Bretagna. Le foglie, che hanno un odore simile al timo, vengono essiccate per essere utilizzate in pot pourri, bustine e incensi. La pianta era usata nell’antica Grecia per scopi medicinali.

‘ Diva ‘ Un innovativo profumo floreale-ambrato lanciato nel 1984 da Parfums Ungaro, la filiale dei profumi della casa di moda aperta a Parigi nel 1965 da Emanuel Ungaro. È stato creato per Ungaro da Jacques Polge. Il cuore è principalmente rosa (sia damasco che centifolia), iris, narciso e gelsomino, con tuberosa, cardamomo, mandarino e ylang ylang nella nota di testa, e ambra grigia, supportata da note legnose di legno di sandalo, patchouli e muschio di quercia, nella base. Un’eau de toilette contenente una versione rivista della formula Diva è stata lanciata nel 1989 con il nome di “Eau de Seduction”. Il flacone del profumo è stato disegnato da Emanuel Ungaro e Jacques Helleu per suggerire le pieghe dell’abito di una donna.

Bottiglia a doppio profumo Un tipo di bottiglia di profumo, popolare in epoca vittoriana dal 1850 circa, che si apriva su entrambe le estremità. Realizzato fondendo due normali bottiglie di vetro insieme, un’estremità conteneva profumo e l’altra conteneva sali odoranti. Le bottiglie a doppio profumo erano solitamente realizzate in vetro colorato con tappi di metallo. Vedi Contenitori di profumo.

Olio di abete di Douglas Un olio essenziale distillato dalle foglie dell’albero di abete di Douglas (Pseudostuga menziesii = P. douglasii = P. mucronata = P. taxifolia), chiamato anche abete Douglas e abete rosso, che si trova ampiamente nel Nord America. Ha una fragranza simile all’ananas. L’olio degli abeti che crescono in Oregon, chiamato anche olio di origano, è noto per essere particolarmente profumato.

Dragon’s Blood Il cinabro dei tempi classici, una resina rossa ricavata da diversi alberi e piante, più in particolare Dracaena cinnabari (Soqotra), D. draco (Isole Canarie), D. schizantha (Sud Arabia, Somalia ed E. Africa ) e Calamus draco (India ed Estremo Oriente). Era noto a Plinio e Dioscoride, la principale fonte in epoca classica era Soqotra. Gli arabi lo chiamano “Sangue dei due fratelli”. Il suo uso principale era ed è ancora nelle medicine e come vernice, ma i primi profumieri arabi lo usavano per dare ai profumi un attraente colore rosso. Il cinabro dei tempi moderni è lo zolfo rosso del mercurio (che gli antichi chiamavano “Minium”).

Dropwort Pianta originaria dell’Europa settentrionale e dell’Asia Minore, Filipendula hexapetalex (= Spiraea filipendula = Ulmaria filipendula) utilizzata in Europa nel corso della storia per scopi medicinali. Theophrastus ha citato Dropwort come un esempio di una pianta da cui è stato fatto un profumo dalle foglie, ma questo potrebbe essere stato un riferimento a Meadowsweet.
Nota secca Termine utilizzato in profumeria per descrivere l’effetto aromatico degli ingredienti del profumo come legni e muschi in contrasto con le fragranze dolci e calde.

‘ Dune ‘ Un innovativo profumo floreale-‘oceanico ‘progettato per evocare la sensazione di una spiaggia aperta. Creata per Dior nel 1991 da Jean-Louis Sieuzac sotto la direzione di Maurice Roger, è una fragranza lineare, con note floreali caratterizzate da peonia e giglio, sottolineate da note ‘oceaniche’ ottenute principalmente da ambra, ginestra e lichene. La bottiglia è un design Dior interno.

Nota terrosa In profumeria questo descrive la sottile sensazione di fragranza della terra o della muffa terrosa che si trova in alcuni oli essenziali come il vetiver e il patchouli.

” Eau de Bonpoint ” Un’eau de toilette creata e venduta da Annick Goutal che si distingue come la fragranza di prima qualità progettata per neonati e bambini piccoli. È prodotto con o senza una base alcolica e contiene oli di fiori d’arancio, arancia amara, mandarino e foglie di limone.

Eau de Brout Assoluta ottenuta per estrazione dalle acque di distillazione di molti oli essenziali, i più importanti dei quali neroli e petigrain. Ha un odore aspro ed erbaceo di fiori d’arancio ed è usato in piccole quantità nelle acque di colonia e in alcuni profumi.

Acqua di coloniaUn’acqua da toletta sviluppata per la prima volta all’inizio del XVIII secolo da un italiano, Paul Feminis, residente a Colonia, che definì “L’Eau Admirable”; era a base di agrumi, neroli, limone, bergamotto e lavanda. All’inizio del XIX secolo il prodotto fu modificato da Jean Farina, discendente di Feminis, sotto il nome di Eau de Cologne e divenne immensamente popolare. Si dice che Napoleone usasse 60 bottiglie al mese. La formula fu acquistata nel 1862 da Roger et Gallet di Parigi, che realizzò una versione rivista del prodotto chiamata “Jean Marie Farina”. Successivamente sono state commercializzate moltissime eau de colognes, utilizzando una varietà di ulteriori ingredienti come il rosmarino e l’acqua di miele. La formula originale è ancora sostanzialmente rispettata dalla compagnia 4711 Mullhens di Colonia, fornendo una nota di testa di bergamotto, menta, limone e arancia, con tracce di petitgrain e neroli, una nota di cuore di rosmarino e rosa e una nota di fondo di muschio. Le eau de colognes moderne sono acque da toilette contenenti 3-5% di olio profumato in una miscela di alcool / acqua al 70%. Vedi anche sotto Perfume, Splash Cologne e Eau Fraiche.

‘ Eau de Cologne Imperiale ‘ Una famosa eau de cologne primitiva, emessa per la prima volta da Guerlain nel 1850. Fu creata da Pierre Guerlain per l’imperatrice Eugenia e portò alla sua nomina come profumiere alla corte imperiale, la bottiglia fu poi decorata con il napoleonico api. Realizzato per essere utilizzato sia da uomini che da donne, contiene bergamotto, limone, neroli, verbena, fiori d’arancio, rosmarino e varie fragranze floreali. Ora è venduto in un flacone da Baccarat.

” Eau de Givenchy ” Una fragranza fruttata-floreale di qualità esaltata come eau de toilette da Givenchy nel 1980. È stata creata dai profumieri di Givaudan e progettata per evocare l’eccitazione della giovinezza. Le note di testa di bergamotto, mandarino, pompelmo e basilico conducono ad un cuore floreale con caprifoglio, gelsomino, rosa, ylang ylang, tuberosa e narciso, su una base prevalentemente legno di sandalo.

Eau de Parfum Nella profumeria moderna questo è il grado più alto di Eau, essendo un preparato da toilette profumato che contiene sostanzialmente più olio profumato rispetto all’eau de cologne o all’eau de toilette. Di solito contiene il 15-18% di olio profumato mescolato con un alcol di grado 80-90%.

Eau de Portugal Un’acqua da toletta popolare in Europa nel XIX secolo. Era simile all’eau de cologne.

Eau de Toilette Nella profumeria moderna questo significa una preparazione da toilette profumata con un contenuto di olio profumato del 4-8% in un alcol, quindi più forte di acqua di colonia e più debole di eau de parfum.

Eau de Vie Un alcol debole sviluppato in Francia alla fine del XVI secolo per essere utilizzato come solvente nell’estrazione di fragranze dalle resine di gomma.

Eau Fraiche Un’acqua da toilette simile all’eau de cologne, ma realizzata con un grado superiore (circa l’80% di pura) di alcol. Il nome è utilizzato anche come marchio per le fragranze di Dior e Leonard.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Fan Perfume
Logo
Register New Account
Reset Password