Iscriviti ora!

Glossario dei profumi N°1

SaveSavedRemoved 0

Glossario dei profumi N°1

Assoluto L’olio essenziale di fiori profumati e altre parti di piante aromatiche nella sua forma più pura e concentrata; questo si ottiene dopo che lo stearoptene è stato rimosso dal calcestruzzo mediante estrazione con alcool. È estremamente costoso. Tra gli oli più importanti utilizzati in forma assoluta ci sono cassie, champac, salvia sclarea, geranio, ylang-ylang, gelsomino, labdano, lavanda, giglio, mimosa, fiore d’arancio, rosa, tuberosa, violetta e foglia di violetta.

Acacia Diverse specie di acacia producono cassie, mimosa e gomma arabica. Ma il termine ‘acacia’ è utilizzato anche per un particolare tipo di profumo composto, realizzato in varie formule, con un’intensa fragranza fiorita che ricorda una miscela di biancospino con fiori d’arancio.

Accordo In profumeria questo significa una combinazione di un numero di profumi diversi che si fondono insieme per produrre una nuova fragranza.

Acerra Una piccola scatola in cui i romani custodivano, e talvolta bruciavano, l’incenso usato nei templi durante una cerimonia sacrificale. Nell’antica Grecia si chiamava libanotris.

Aglaia I fiori di un albero Aglaia odorata, noti ai cinesi come Yu-chu-lan, sono molto apprezzati in Cina per la loro squisita fragranza e vengono usati per fare bastoncini d’incenso e collane profumate e per aromatizzare il tè. Conservano il loro profumo una volta essiccati e sono ampiamente utilizzati in bustine e pot pourri.

Agrimony I fiori e le foglie essiccate dell’Agrimonia profumata (Agrimonia odorata), un’erba perenne originaria dell’Europa settentrionale, inclusa la Gran Bretagna, sono usati per profumare i cuscini e nel pot pourri.

Agrumen Oils Il termine collettivo in profumeria per gli oli essenziali di agrumi (bergamotto, colobot, cravo, pompelmo, limone, lime, mandarino, arancia amara, arancia dolce e mandarino).

Ain Gum Una gomma profumata ottenuta dalla corteccia dell’albero Ain (chiamato anche Asna, Sain, Saj e Laurel) dell’India (Terminalia tomentosa). È usato nei cosmetici e come incenso.

Ajowan Chiamato anche Ajvan e True Bishops Weed. Un’erba eretta (Carum copticum = Ammi copticum) coltivata in Egitto, Iran e India. I semi hanno un forte profumo simile al timo e un olio che se ne ricava viene utilizzato come antisettico e per favorire la digestione. I semi schiacciati vengono essiccati per essere utilizzati in bustine e pot pourri. Dai semi di Ptychotis ajowan, coltivati ​​in India, viene distillato anche un olio chiamato Ajowan Oil, a volte noto come Oman Water. I semi sono usati localmente come spezie e l’olio è usato occasionalmente nei saponi.

Akar Laka Vite (Dalbergia junghuhnii = D. parviflora = D. zollingaria), imparentata con l’albero di palissandro, che cresce in India e Malesia. Il durame degli steli e delle radici è profumato e usato per fare bastoncini d’incenso e come incenso nei templi.

Alabastrum Vaso o vaso usato in epoca romana per contenere oli profumati e unguenti. Di solito erano fatti di alabastro o pietra correlata (agata o onice), ma il termine era usato anche per descrivere tali vasi fatti di altri materiali (Teocrito parla di ‘alabastra d’oro’). Quelli per gli oli erano solitamente di forma affusolata, con un collo lungo e stretto.

AldeideUn importante gruppo di sostanze chimiche, derivato dall’alcol e da alcuni materiali vegetali naturali. Formano uno dei numerosi gruppi chimici noti come composti benzenoidi scoperti alla fine del XIX secolo e utilizzati nella produzione di materiali sintetici per profumi moderni. L’aldeide anisica, ad esempio, fornisce il profumo del biancospino, mentre l’aldeide decilica viene utilizzata per riprodurre gli odori di violetta, iris, neroli, fiori di cassie, rosa e arancio. Le aldeidi possono anche conferire ai profumi una fragranza distintamente individuale. Allo stato puro le aldeidi possiedono un odore così potente e persistente che una singola goccia versata sui vestiti di una persona le renderà così odorose da essere discutibili. Devono quindi essere utilizzati con estrema cura e discrezione e in quantità minime, quando sono di grande valore per un profumiere, conferendo alle fragranze una nuova ricchezza e forza. L’uso di aldeidi nei profumi è stato sviluppato da Ernest Beaux per Chanel, portando al primo profumo aldeidico 一 ‘Chanel n. 5 ‘.

Alkanet Conosciuto anche come Dyer’s Alkanet, Dyer’s Bugloss, Orchanette Anchusa. Una piccola pianta erbacea perenne (Alkanna tinctoria) originaria dell’Europa meridionale e della Turchia, ma ora coltivata ampiamente. Ha una grossa radice dalla quale si estrae un colorante rosso, chiamato Alkanna o Alkanet, per macerazione in olio, grasso o alcool. La tintura era usata per dare ai profumi un attraente colore rosso dagli antichi egizi, greci e romani. Nel secolo, le donne francesi ne ricavano un unguento cosmetico per dare alle loro guance “un bagliore orientale”. È ancora usato per colorare olii infusi e pomodori. Un colorante simile viene anche preso dalla Macrotomia cephalotus, un’erba trovata dalla Grecia all’Asia Minore, alla Siria e al Caucaso, nota come Alkanna siriana e Alkanna turca.

” Alliage ” Un profumo “verde” di tendenza introdotto da Estee Lauder nel 1972. Le note di testa verdi coprono un cuore speziato e resinoso che include galbano e noce moscata, con sentori di palissandro, timo agugliato e una nota di fondo dominata dal legno di quercia muschio. La bottiglia è stata progettata da Ira Levy.

Aloe Il succo di aloe (Aloe vera, A. succotrina e specie correlate piante succulente trovate in Africa orientale, Arabia, Socotra e Sud Africa, utilizzato dalle donne dell’antico Egitto per profumare i loro corpi, pensato per essere il ahaloth della Bibbia (San Giovanni 19:39), in cui era un agente profumante, ed era molto usato nell’antichità come ingrediente di incensi. Ma alcuni studiosi hanno suggerito che l’aloe di riferimento nell’Antico Testamento si riferisse al legno di sandalo. L’olio di aloe vera è ancora utilizzato nei cosmetici, in particolare come emolliente nei preparati per la cura della pelle.

Aloewood Chiamato anche Aloeswood, Lignum Aloes, Oriental Ligna Xylaloes, Eaglewood, Columback Wood, Agar Wood e Lig Rhodium. Uno dei materiali profumati più preziosi da quando fu introdotto in Europa dai primi arabi durante l’VIII secolo d.C.

Aloewood è il durame aromatico e resinoso di un grande albero sempreverde (Aquilaria agollocha, anche A. malaccensis), originario dell’Assam, della Malesia e della Cina. Il legno diventa resinoso e profumato a causa di una malattia che rende una parte del durame nera, oleosa, molto dura e più pesante dell’acqua. Aloewood Oil viene distillato dal legno infetto e ha un odore che ricorda l’ambra grigia e il legno di sandalo. I primi arabi che per primi l’hanno ottenuto dalla Cina, lo consideravano uno dei più desiderabili di tutti i materiali per profumi e ne riconoscevano dieci diverse varietà. Presto fu molto apprezzato in Europa e divenne un ingrediente importante delle pomander. La maggior parte dell’Olio di Aloewood prodotto oggi viene distillato in India, dove si chiama Agar Attar o Chuwah, ma il legno sta diventando sempre più raro e l’olio estremamente costoso, tanto che ora è poco utilizzato nella profumeria occidentale. Il legno essiccato lasciato dopo la distillazione è stato utilizzato in bustine e pot pourri. L’albero di legno dell’Aquila della Cambogia e dell’Annam (Aquilaria crasna) produce allo stesso modo una resina profumata.

Aloewood non deve essere confuso con Aloe. I suggerimenti che fossero gli aloe della Bibbia sono scontati.

Rosa alpina Un olio essenziale simile alla rosa ottenuto dalle radici dell’Alprose dalle foglie arrugginite (Rhododendron ferrugineum = Chamaerhododendron ferrugineum), che cresce nell’Europa alpina. Occasionalmente è usato in profumeria.

Amarante Un nome dato a un tipo di profumo composto. La parola significa pettine di gallo o piume del principe. I profumi così chiamati di solito contengono mughetto sintetico, con rosa, legno di sandalo, muschio e gelsomino per completare il bouquet.

‘ Amarige ‘ Un profumo floreale di qualità, con sfumature legnose, lanciato da Givenchy nel 1991. Creato da Dominique Ropion di Roure, i suoi ingredienti principali sono neroli, legno di rosa, violetta e olio di foglie di mandarino nelle note di testa, con gardenia, mimosa, cassie e ylang-ylang prominente nel finale con una base che include legno di sandalo, muschio, ambra grigia, vaniglia e tonka.

Amaryllis Nome dato in profumeria ai profumi del tipo a giglio, solitamente con l’aggiunta di tracce di rosa e neroli.

‘ Amazone ‘ Un profumo fruttato floreale leggero con note verdi introdotto per la prima volta da Hermes nel 1975 e rilanciato nel 1989 con una formula rivista creata da Hilton McConnus. Le fragranze dominanti nel cuore sono la rosa e il gelsomino. Nelle note di testa il narciso è supportato da gemme di bergamotto, limone, arancia e ribes nero. Le note di fondo sono sottolineate da legno di sandalo e cedro. Il flacone è stato disegnato da Jean Rene Guerrand Hermes e Joel Desgrippes.

Ambra Una forma abbreviata di ambra grigia. In profumeria questo non ha niente a che fare con la resina fossile semipreziosa con lo stesso nome che viene utilizzata nei gioielli. La parola indica una fragranza che si trova non solo nell’ambra grigia stessa, ma anche in molti altri materiali naturali, come il labdano. A volte è anche usato per descrivere la fragranza della quercia e talvolta usato per designare la famiglia di profumi più comunemente chiamata ‘orientale’.
Ambra grigiaFin dall’antichità, uno dei più preziosi tra i gredienti di profumo e anche uno dei più leggendari. L’ambra grigia si trova in grumi grigi e oleosi che galleggiano nel mare, principalmente nell’Oceano Indiano, o gettati sulle sue rive. Le speculazioni sull’origine di questo materiale persistettero fino al XIX secolo. La sostanza viene escreta dal capodoglio (Physeter macrocephalus) dopo che si è nutrito di seppie. I grumi di solito pesano un chilo o due, ma possono pesare fino a settanta libbre e occasionalmente molto più grandi. Il suo odore è molto sgradevole allo stato grezzo e deve essere notevolmente diluito, sciogliendosi in alcool, quando diventa molto fragrante, con un profumo che ha una somiglianza con il labdano. Di solito è usato sotto forma di tintura. Il profumo è molto persistente. L’invecchiamento dell’ambra grigia mentre è in mare è un fattore importante nella sua fragranza; l’ambra grigia rimossa direttamente dal corpo di una balena, o appena espulsa da esso, è nauseabonda e deve essere invecchiata per diversi anni prima di poter essere utilizzata in profumeria.
L’ambra grigia non era nota ai Greci e ai Romani e sembra essere entrata in uso durante i primi tempi arabi. Era incluso in un elenco di articoli inviati come tributo dallo Yemen all’imperatore persiano nel VI secolo d.C. e al-Kindi, all’inizio del IX secolo d.C., lo usò in molte delle sue ricette di profumi. Appariva anche in una lista bizantina di profumi di cui era consentita la vendita a Costantinopoli intorno all’895 d.C. Godeva di una reputazione come afrodisiaco.
Si dice che l’ambra grigia solida mantenga il suo profumo per tre secoli o più. In epoca elisabettiana era usato per profumare i guanti perché il suo profumo rimaneva su di loro nonostante i ripetuti lavaggi. Per secoli è stato molto apprezzato dai profumieri come fissativo. Tuttavia, a causa della crescente scarsità e conseguente costo dell’ambra grigia “fluttuante” e delle obiezioni ambientali per ottenerla uccidendo le balene, ora è usata raramente in profumeria se non in una forma sintetizzata. I profumi di qualità che contengono ambra grigia includono ” Miss Dior “, “Parure” e “Vol de Nuit”.

Ambon Sandalwood Il legno profumato dell’albero di Ambon Sandalwood, chiamato anche Sasooroo e Rozemarijinhout (Osmoxylon umbelliferm), originario dell’Indonesia, viene bruciato come incenso.

Ambrein Una sostanza estratta dal labdano purificato che ha una fragranza simile all’ambra grigia ed è di notevole valore come fissativo per profumi.

Ambres Chiamate anche ambre artificiali. Un nome dato in profumeria a un gruppo di potenti fissativi di tipo simile che generalmente contengono un materiale animale, come muschio, zibetto o castoreo, insieme ad abdano o balsamo di Tolu o Perù.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Fan Perfume
Logo
Register New Account
Reset Password