Iscriviti ora!

Alberto Morillas

SaveSavedRemoved 0

ALBERTO MORILLAS

ALBERTO MORILLAS

Alberto Morillas ha creato alcuni dei profumi più iconici al mondo: Calvin Klein CK One , Kenzo Flower , Bvlgari Omnia , Cartier Panthere de Cartier , Giorgio Armani Aqua di Giò per le donne e ora Goldea per Bvlgari : comunque hai iniziato il tuo viaggio in profumo, è destinato a essere stato il naso dietro molte delle fragranze che avrai indossato, vissuto e amato.

Nato a Siviglia, in Spagna, nel 1950, anche se Morillas si definisce “ per lo più autodidatta ” in profumeria, ha iniziato la sua carriera alla School of Beaux Arts di Ginevra, rimanendovi per due anni prima di entrare a far parte della Firmenich nel 1970.

Vincendo il prestigioso Prix François Coty nel 2003, tra i numerosi premi per le sue creazioni, Morillas ha fondato Mizensir , inizialmente vendendo candele – usando la stessa dedizione e attenzione ai dettagli nella realizzazione a mano di queste creazioni di fragranze raffinate. Ora i fan si rallegrano del fatto che Morillas abbia recentemente esteso Mizensir anche a una gamma di fragranze.

Con così tanti nomi famigerati nella sua lista di clienti, Alberto può scegliere con chi lavorare in qualsiasi momento, e di recente ha creato la meravigliosa Goldea per Bvlgari – una versione moderna unica di Morillas su un muschio etereo che in qualche modo risplende dalla bottiglia . Abbiamo interrogato Alberto sui suoi odori preferiti (e più odiati), le sue ispirazioni fragranti e per una visione unica delle tecniche dietro le quinte di questo profumiere incredibilmente laborioso …

Qual è il tuo primo “ricordo olfattivo”?

“Dolci natalizi tradizionali che profumavano di anice e vaniglia, fatti dalle suore carmelitane della mia città, ordinavamo questi dolci da Natale e li andavamo a prendere in convento, questo odore è impresso nella mia memoria.”

Quando hai deciso di voler essere un profumiere / creare il tuo profumo?

 ‘ Ho iniziato a sentire parlare del mestiere del profumiere quando sono venuto a Ginevra per studiare; nello stesso periodo ho scoperto che c’era un creatore dietro ogni fragranza. Avevo letto un articolo su Vogue Magazine in cui Jean Paul Guerlain spiegava come creare una fragranza. È stata una rivelazione per me! ‘

Quali sono i tuoi cinque odori preferiti al mondo?

 Più personalmente, mi piace tutto ciò che evoca il Mar Mediterraneo, con l’acqua blu intenso, il sole e la natura che lo accompagnano. Sono molto legato ad esempio agli agrumi, alle note marine e ai fiori tra cui gelsomino, tuberosa, neroli e fiori d’arancio. Sono l’espressione di una certa freschezza, una freschezza sofisticata e allo stesso tempo piena di gioia. Sono anche innamorato dei giardini. Sono la mia seconda passione. Trascorro molto tempo nel mio giardino di famiglia a Ginevra, mi dà respiro, un momento di sogno e relax, e mi ispira sempre per il mio lavoro di profumiere. L’ispirazione che alimenta la mia creazione è molto semplice, è tutto ciò che vedo in natura. ‘

Qual è la cosa peggiore che tu abbia mai annusato. (Onestamente!)

 ‘ L’odore della cipolla è davvero sgradevole e travolgente. Non sento l’odore di niente quando c’è la cipolla nella stanza. E ti fa piangere!

Pensi (come noi) che questo sia uno dei momenti più eccitanti nella storia delle fragranze, a causa della creatività espressa dai profumieri? Perché pensi che sia?

 ‘ Molte cose sono cambiate! Principalmente a causa di un’accelerazione del tempo e delle pressioni. In reazione a queste continue pressioni, le persone vogliono la libertà, di esprimersi liberamente. Il profumo è un mondo di passione, piacere ed emozioni che regala a tutti una bella fuga. Il numero crescente di nuove creazioni ogni anno non ha frenato la comunità degli amanti dei profumi. Al contrario, uomini e donne stanno diventando sempre più esperti di fragranze. I marchi ora stanno offrendo una narrazione diversa intorno alla creazione, dando un posto importante alla creazione olfattiva e agli ingredienti. Sono molto ottimista riguardo al futuro! ‘

A quanti profumi potresti lavorare contemporaneamente?

‘Oh, posso lavorare su molti, molti – in più di venti direzioni in qualsiasi momento! Lavoro sul mio e per altre persone. Mi piace dire di sì, ma solo se amo le persone stesse. Ho realizzato le candele Zara ed è stato un onore per me che volessero avere la mia firma. Ma quando finisco di lavorare su qualcosa non è più mio, non è per me quando è finito – è per il cliente, appartiene a loro. Anche se la formula è mia!

Il tuo naso si “spegne” mai?

‘No, mai, lavoro tutto il tempo – anche solo camminando per strada sto annusando ea volte, beh abbastanza spesso, sento l’odore di uno dei profumi che ho creato mentre qualcuno mi passa accanto. Mi dà ancora lo stesso piacere odorare che su qualcuno adesso come quando l’ho creato per la prima volta… I profumieri non si riposano mai, nessuno si trova mai in un ambiente completamente privo di odori ed è come il cervello: il naso non riposa mai. Creare una fragranza è un’arte, è un esercizio molto personale e creativo. ‘

Quanto tempo ci vuole per creare una fragranza?

‘Alcuni sono uno o due anni, altri possono essere cinque o più. Ma è molto difficile, sai, perché ha bisogno di cambiare solo un po ‘e questo richiede molto più tempo rispetto a se fosse solo nuovo di zecca. Modificare qualcosa un po ‘richiede molto più lavoro.’

La creazione di una fragranza “visiva” per te, oltre a qualcosa che accade nel naso / nel cervello? In tal caso, in che modo …? È utile un moodboard?

‘No, posso essere ispirato vedendo qualcosa ma automaticamente va a un’emozione nella mia testa e la memorizzo ed è quello che cerco di creare. Come profumieri, usiamo parole, suoni, colori, forme, trame per parlare di odori e far funzionare la nostra memoria. È così che costruiamo e manteniamo la nostra “banca dei profumi”, associando un odore a un altro elemento sensoriale completamente diverso. Il profumo richiama i nostri istinti più forti e le nostre emozioni. Spontaneamente, afferriamo qualcosa di palpabile, qualcosa che possiamo vedere per dargli un significato. Nel mio lavoro quotidiano sono una persona molto visiva, quasi tutte le mie formule sono scritte a mano. La mia calligrafia è la mia emozione. Quando scrivo la formula, posso sentire il profumo. Mi piace molto anche ricevere immagini quando creo nuovi prodotti; è sempre una grande fonte di ispirazione. ‘

Cosa può fare ciascuno di noi per migliorare il nostro apprezzamento per i profumi? Qual è il tuo miglior consiglio per migliorare l’olfatto di una persona?

‘Se alleni il tuo naso, sarai in grado di fare la differenza tra le principali famiglie olfattive. Ognuno ha infatti la sua memoria olfattiva come una “libreria di profumi”, fatta di odori che associ a persone, luoghi, viaggi, oggetti, cibo, momenti della tua vita, ecc. Puoi arricchire questa libreria annusando le fragranze in negozio o provarli sulla pelle per conviverci. Alcuni sono più freschi, altri più sensuali, prova a mettere le parole su ciò che senti per definire le diverse sensazioni. Quindi ripeti, ripeti incessantemente. Esercitati annusando alla cieca. Sii spontaneo, dì tutto, sentiti libero di scrivere tutto ciò che ti viene in mente. Di volta in volta, avrai i tuoi riferimenti e sarai in grado di classificare le fragranze per temi principali, come legnoso, aromatico, agrumato e orientale. Memoria. Questa è la cosa più importante. Hai bisogno di annusare ancora e ancora e ancora la stessa cosa e poi mescolarla con altre cose e vedere come cambia. Come cucinare: devi assaggiare tutto il tempo per migliorare la tua tavolozza ed è lo stesso con l’odore. Non posso dire abbastanza quanto sia importante la memoria, quell’atto di memorizzare come qualcosa profuma, cosa significa per te. ‘

Se avessi una nota di fragranza che ami sopra tutte le altre, quale sarebbe?

‘Oh la rosa per me, sempre la rosa. Ma poi i muschi ovviamente – immagino di essere il re del muschio! Ma ognuno è diverso – quindi c’è un muschio di Armani, un muschio di Cartier … Ognuno ha il proprio carattere unico, quindi non puoi semplicemente parlare di “muschio” come una cosa sola. E non è un’ossessione, ma mi piacciono molto i fiori d’arancio quando torno in patria a Siviglia, la primavera è il momento delle processioni tradizionali. Profuma di fiori d’arancio e incenso, un profumo meraviglioso che potrebbe ispirarmi in futuro, chi lo sa? ‘

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Fan Perfume
Logo
Register New Account
Reset Password